venerdì 12 ottobre 2007

Versailles, Paper & Co

La seconda edizione del Paper & Co Show ha visto le scrapper italiane protagoniste!: eravamo in 15 (compresa Tamara dalla Svizzera) e molte di noi si sono aggiudicate dei premi: Lory, Paola ed Erika per i layouts dei challenges, il tavolo di Lory, Simona, Irene, Erika e Simona per il layout di gruppo con le 5 foto delle ragazze, realizzato in pochi minuti una sera con le carte di ColorsConspiracy che ci hanno fornito; io e Silvia per sorteggio durante i corsi.
Direi che possiamo ritenerci soddisfatte, no?

Io e Patty abbiamo raggiunto Versailles col furgone di Hobby di carta, poichè avevamo lo spazio shop insieme ad altri negozi francesi, anche se mio papà prima della partenza ha cercato di scoraggiarci... mostrandoci con due timbri in mano a forma di fiocco di neve quello che avremmo trovato, sole ed inesperte! Sembrava ci trovasse gusto...

L'avventura è iniziata in piena notte, con una pioggia scrosciante e il casello dell'autostrada chiuso per incidente!, ma la fida Luisa, la voce di TomTomOne, ci ha condotto sane e salve fino all'albergo... senza un fiocco di neve in vista, senza nebbia... solo acqua e mucche nei campi francesi che si facevano la doccia beate!

Primo brivido nel parcheggio coperto: Patty è scesa a controllare che non sbattessi contro la sbarra se fosse stata più bassa del furgone...

Dopo uno spuntino in un locale all'interno di un grande centro commerciale, ci siamo sgranchite le gambe raggiungendo i giardini di Versailles, dove abbiamo passeggiato conversando di Maria Antonietta e Lady Oscar... finchè il pulmino del parco ci ha lasciate all'ingresso del palazzo, facendoci vedere nel giro alcune brutture che stonano in un contesto d'epoca come la reggia di Versailles!: palco e tribuna nella vasca di Nettuno, vetture parcheggiate sotto le finestre del palazzo, uno scheletro gigante nei giardini all'ingresso, impalcature per la ristrutturazione sulla facciata principale... Beh, questa visita mi ha un po' delusa...

Venerdì eravamo di nuovo in piedi all'alba!, ancora al buio abbiamo raggiunto il Palazzo dei Congressi proprio fuori la reggia, dopo aver montato l'angolo shop abbiamo iniziato le class e lo "shop" negli "shop" altrui...

L'organizzazione è stata perfetta... perfino caraffe termiche di caffè e tisane per tutto il giorno, aule grandi, luminose e ben attrezzate, insegnanti cordiali e disponibili... progetti interessanti...

E la sera?, dopo aver passato l'intera giornata tra altre scrapper di tutta Europa? Io e Patty davanti sul furgone, e altre 8 caricate dietro!, anche perchè dovevano fare da peso per non farmi sbattere contro la sbarra al parcheggio dell'hotel!

Al ritorno nuova alzataccia!, partenza con la pioggia (ancora una volta!), ma che ci ha ben presto lasciati, regalandoci una calda giornata d'autunno, con un cielo limpido, che ci ha permesso di ammirare in tutto il suo splendore il Monte Bianco coperto dalla neve dei giorni precedenti.

Oltre a Luisa, ci hanno accompagnate lungo i 940 km del ritorno Woody, regalo di Lory per Alessandro, seduto sul cruscotto, unico maschio in viaggio con noi, un rotolo di carta igienica (che non ci è mai servita!... ma non si sa mai... meglio averla!) e l'Eucasol spray, da cui non ci separiamo più... utile in caso di naso chiuso, mal di gola, tosse, ma anche odori sgradevoli nelle vicinanze... come il nostro dirimpettaio sul pulmino dei giardini di Versailles... Basta una spruzzatina e l'aria è subito purificata!, donandoci un gran sollievo!!


E prima di mostrare i miei lavori del PACS, un grazie a Patty, compagna di tante avventure!, anche di questi 2000 km lungo la Francia, che si è fidata di me alla mia prima esperienza col furgone, che mi ha tenuto sveglia quando la stanchezza stava per prendere il sopravvento, che ha diviso con me ancora una volta una stanza d'albergo, una birra fresca e un panino... (e anche qualche briosche...) e ha scattato le foto di questo viaggio, visto che io come al solito avevo lasciato la macchina fotografica a casa!


6 commenti:

Simona Gargiulo ha detto...

Ahhhhhhhhhhhh, è per questo che ci scarrozzavi in giro per Versaille, per la sbarra???
Fetentona che non sei altro!!!
Ho letto il racconto tutto d'un fiato, con la musica bellissima di sottofondo del blog, e mi ha messo addosso una sensazione di libertà, di un viaggio fatto in compagnia di un'amica con cui condividere tanti momenti che rimarranno sicuramente nel vostro cuore!!!
Un pò come Thelma e Louise, ma finito molto meglio!!!LOL!!!
un bacione

Patty ha detto...

Grazie a te che con il racconto mi hai fatto ritornare indietro di qualche settimana e per avermi scorrazzato in lungo e largo per la Francia con tante tante risate

Paola ha detto...

Bellissimo racconto Sabry!!! Vorrei far notare che le uniche comode in furgone erano Silvia Simona!!Peròsorridiamo tutte, quindi vuol dire che ci siamo divertite!!!!

Manu ;-) ha detto...

bellissimo racconto, letto con un pò di ritardo, ma ugualmente coinvolgente!! grazie!!

taty ha detto...

CHE BELLO DEVE ESSERE STATO...
BELLISSIMO RACCONTO...
UN BACIOOOOO

BONINO FULVIA ha detto...

fantastica sabry!!!ma le profughe nel furgone.....fantastiche anche loro....